Limiti e sanzioni alla guida
L'art. 186 bis del codice della strada dice, al comma primo:
è vietato guidare dopo aver assunto sostanze alcoliche o sotto il loro effetto per tutti coloro di età inferiore ai ventuno anni e per tutti quelli che sono neopatentati per i primi tre anni dal conseguimento della patente.
Contravvenire viene punito con una sanzione amministrativa che va da 155 a 624 euro quando il valore alcolemico accertato sia superiore allo 0 e compreso tra 0 e 0,50!. Quindi i soggetti con le caratteristiche spiegate non devono praticamente assumere alcolici Gli stessi soggetti, se causano per le loro condizioni alterate un incidente, si vedono raddoppiate le sanzioni descritte.

Accertamento di un valore corrispondente ad un tasso alcolemico accertato superiore a 0,5 e non superiore a 0,8 grammi per litro (g/l) - Sanzione: pagamento di una somma da euro 500 a euro 2.000, e sanzione amministrativa accessoria con sospensione della patente di guida da tre a sei mesi.

Accertamento di un valore corrispondente ad un tasso alcolemico superiore a 0,8 e non superiore a 1,5 grammi per litro (g/l) - Sanzione e reato penale: ammenda da euro 800 a euro 3.200, arresto fino a sei mesi e sanzione amministrativa accessoria con sospensione della patente di guida da sei mesi ad un anno.

Accertamento dell'ebbrezza con un valore corrispondente ad un tasso alcolemico superiore a 1,5 grammi per litro (g/l) - Sanzione e reato penale: ammenda da euro 1.500 a euro 6.000, arresto da sei mesi ad un anno, e sanzione amministrativa accessoria con sospensione della patente di guida da uno a due anni.