bullismo
alcol
Marijuana e hashish
Cosa sono
La marijuana e l’hashish derivano dalla pianta della canapa indiana. La marijuana è un mix ricavato dai semi, dai fiori e dalle foglie essiccati della canapa indiana, si presenta in polvere. L’hashish è la resina prodotta dalle infiorescenze della canapa indiana e si presenta sotto forma di tavolette.

Modalità di assunzione

Comunemente la marijuana e l’hashish vengono fumati come una sigaretta, mischiati al comune tabacco, ma poiché il fumo viene trattenuto più a lungo, l’impatto sui polmoni è maggiore.

Nomi
• Spinello;
• Erba;
• Canna;
• Trombone;
• Cannone;
• Tuono.

EFFETTI

A breve termine

Gli effetti vengono percepiti dopo pochi minuti dall’assunzione e il picco si raggiunge nella prima mezz’ora

• Analgesia;
• Sonnolenza;
• Diminuzione della pressione intraoculare ed endooculare;
• Attenuazione della reattività fisica e mentale;
• Temporaneo abbassamento o innalzamento della pressione sanguigna;
• Effetto leggermente euforizzante o sedativo;
• Aumento del battito cardiaco;
• Rilassamento muscolare;
• Bronco-dilatazione;
• Aumento dell'appetito, soppressione della sensazione di sazietà (comunemente detta "fame chimica").

A lungo termine

• Danni alle vie respiratorie, bronchite cronica, riduzione della funzionalità polmonare;
• Problemi di apprendimento, difficoltà di memoria e riduzione della flessibilità mentale;
• Dipendenza psichica, difficoltà a controllare il consumo;
• Dipendenza fisica, lieve crisi di astinenza.

HELP

Chiedere aiuto può spaventare, ma non esitare se sei in difficoltà o lo è un tuo amico, chiama il 118 o un adulto di cui ti fidi.

LEGALITA’

Cosa rischia chi consuma e spaccia

E’ personale quella dose di stupefacente caratterizzata da una quantità di principio attivo inferiore ad un limite stabilito per legge. Per chi detiene una “dose personale”, sono previste delle sanzioni amministrative:

• Sospensione della patente;
• Divieto temporaneo di espatriare;
• Prescrizione di incontri psicoterapeutici e di cicli di analisi delle urine.

La cessione, o spaccio, di stupefacenti è certamente considerato un reato di particolare allarme sociale, dal 2006 è stata abrogata la differenziazione delle pene in base alla tipologia della sostanza ed è quindi giuridicamente irrilevante la distinzione tra droga pesante o leggera, le pene previste sono:

• Reclusione da sei a vent’anni.

Cosa si rischia guidando sotto l’effetto della droga

Secondo il nuovo codice della strada le pene per chi guida in stato psicofisico alterato correlato all’assunzione di sostanze stupefacenti secondo l’art. 187 sono le seguenti:

• Ammenda da 1.500 a 6.000 euro;
• Arresto da 3 mesi a 1 anno;
• Sospensione della patente da 6 mesi a 1 anno.